I semi di cannabis in Italia sono legali. La legge italiana al momento considera la

Comprare semi di cannabis in Italia

Comprare semi di cannabis in Italia

marijuana come una sostanza stupefacente, senza distinzione tra droghe leggere e pesanti, equiparandola a sostanze molto più pericolose, ma i semi non contenendo quantità sensibili di principi attivi sono esclusi da questa categorizzazione.

In pratica la situazione dei semi di cannabis in Italia è paradossale: possono essere comprati, venduti e posseduti liberamente, eppure se vengono messi in un pugno di terra si diventa immediatamente criminali, considerati narcotrafficanti!

È una

situazione assurda

situazione assurda

 

È una situazione assurda, che comunque potrebbe mutare presto visto l’interesse di molti parlamentari nel cambiare la legge Fini-Giovanardi, le sentenze di molte Corti (tra cui la Cassazione) a favore della coltivazione e del possesso per uso personale, delle legalizzazioni che iniziano a diffondersi in tutto il mondo.

Inoltre molti sono gli appelli di molti autorevoli esperti nel campo scientifico ed economico, che vedono nella legalizzazione una occasione non solo per studiosi e cittadini di provarne a fondo gli usi terapeutici, ma anche per i Governi di diventare una fonte di risparmio (un crimine in meno da contrastare) ed anzi un nuovo monopolio di Stato da cui ricavare introiti offrendo anche occasioni di business nuove ai cittadini.

Tabacchino sigarette

Ad esempio un bar vende alcoolici o un tabacchino sigarette, entrambi sono luoghi in cui so trovano sostanze potenzialmente pericolose se usate smodatamente ma assolutamente legali, che rappresentano una fonte di tasse ingente per lo Stato e sono settori economici dal valore enorme per imprenditori, lavoratori nella produzione e rivenditori. Con la cannabis potrebbe essere lo stesso.

Al momento solo i semi di cannabis sono legali, e già molti siti internet e negozi specializzati vendono questo prodotto. Certo, coltivarli come abbiamo già detto, è un rischio, dato che il quantitativo minimo di cannabis posseduto per essere considerato uso personale è molto basso, e la coltivazione anche di una sola piantina rischia di causare problemi come la sospensione della patente e del passaporto per un anno.

Comprano semi di cannabis online

Tuttavia tanti sono gli italiani che comprano semi di cannabis online e provano a coltivarli

Cannabis Italia

Cannabis Italia

sotto la loro stessa responsabilità. In questo caso non vanno stigmatizzati i venditori che si limitano a fornire un prodotto legale, ma piuttosto è il Governo che si chiude in legislazioni assurde e contradditorie che tra l’altro rappresentano uno spreco di miliardi di euro.

Persi tra indagini ed incarcerazioni di persone assolutamente oneste che hanno un po’ di cannabis per se stessi, e tra il mancato introito di tasse che potrebbero provenire dalla legalizzazione, lasciando il business alla mafia.

Se comprate semi di cannabis in Italia e volete provare a coltivarli sotto la vostra responsabilità, informatevi prima sulle varietà di cannabis che meglio si adattano al clima del luogo in cui vi trovate.