I funghi magici, fino a poco tempo fa, si ritenevano facessero parte del patrimonio

I funghi magici

culturale di alcune popolazioni asiatiche ed americane e che la loro crescita spontanea avvenisse soltanto in queste remote regioni della terra, così lontane da noi.

Ma durante il ventennio 1970-1990, molti studiosi hanno avviato una minuziosa indagine sulla specifica flora europea, scoprendo inaspettatamente un’eccezionale ed incredibile varietà di funghi potenzialmente magici. Hanno scoperto 38 specie di funghi europei con principi attivi psilocibinici, oltre alle due famose specie Amanita muscaria eAmanita pantherina.

Nello stesso periodo la stessa ricerca ha rilevato anche la presenza nel territorio Italiano di quasi 19 specie di funghi magici dei generi Psilocybe, lnocybe, Pluteus e Panaeolus.

Fino ad oggi si conoscono più di 200 specie di funghi psicoattivi nel mondo che possiamo considerare magici, appartenenti per lo più al gruppo dell’Amanita muscaria, e nel gruppo dei funghi psilocibinici, di piccola taglia, che crescono praticamente ovunque: sulle Alpi e sugli Appennini, ma anche nelle zone di pianura. Ecco le 5 varietà più comuni in Italia.

1.Mycena pura

La Mycena pura è un fungo di piccola taglia, di colore rosa o violetto. Ha un caratteristico odore diravanello e compare nei boschi in autunno sino all’inverno inoltrato. La dimensione del cappello oscilla tra i 2 cm ai 6 cm di diametro e cresce per gran parte dell’anno in ogni tipo di bosco.

2. Psilocybe semilanceata

La Psilocybe semilanceata cresce principalmente nella stagione autunnale in terreni umidi tra i 1000 e i 2000 metri di altitudine. Ha un gambo lungo e sottile, color bruno-olivastro. Un elemento prezioso per riconoscerlo è il fatto che, pochi minuti dopo esser stato colto, assume una tonalità nettamente bluastra o verdastra nella parte inferiore del gambo.

3. Psilocybe cyanescens

Numerosi esemplari di questo fungo tossico sono stati recentemente trovati sull’Aspromonte, inCalabria, ed al Passo Lanciano, in Abruzzo. Ritrovamenti che confermerebbero la sua presenza stabile nei boschi italiani. Come riconoscerlo? L’altezza del cappello è di circa 1,5-5 cm, ha un gambo color panna e un cappello marroncino. Le parti toccate tendenzialmente si colorano di blu.

4.Gymnopilus spectabilis

E’ un fungo molto appariscente, color giallo vivo, che può raggiungere dimensioni notevoli con cappello di 5-20 cm di diametro, con un gambo cilindrico e ingrossato al centro. Vive sulle ceppaie, sulle basi dei tronchi e radici di alberi, sia vivi che morti.

5.Amanita muscaria

Questo fungo è molto diffuso in Italia, soprattutto al nord e sembra il tipico fungo rosso coi puntini bianchi delle favole. Ha un gambo dritto e spesso e presenta molte lamelle. Un esemplare può raggiungere il diametro massimo di 25 cm e un’altezza di 20 cm. Cresce alla fine dell’estate e in autunno nei boschi di conifere e di latifoglie.